📁
Bruno Andrea Sito biografico su BRUNO Andrea, ovvero un personaggio italiano non comune!Bruno Andrea
Fai da te

Togliere/montare il pistone dello scooter/moto

Pistone: Il pistone é fissato su un perno tenuto fermo da delle mollette che si tolgono/mettono con delle pinze dal becco appuntito

Pistone
Il pistone é fissato su un perno tenuto fermo da delle mollette che si tolgono/mettono con delle pinze dal becco appuntito

Facile, una minchiata.. no, tutt’altro soprattutto se non si è pratici con lavori manuali!
Può succedere di dover smontare cilindro e testa della moto/scooter per varie ragioni (cambio fascette, manutenzione, oppure perché si ha ingrippato).
Per quanto riguarda lo smontare, in pratica occorre svitare quattro dadi posti sulla testa, fatto ciò testa e cilindro sono libere di uscire fatta eccezione che alcune guarnizioni potrebbero tener assieme i pezzi, in tal caso si può agire dando dei colpetti  sui quattro lati della testa nella serie seguente: Colpetto a sinistra, colpetto a destra, colpetto sopra, colpetto sotto, e ripetere fino a che il cilindro non si scolla; I colpetti dovranno essere inferti con un oggetto morbido (gomma o legno tenero); Per l’effetto “leva” la massima efficacia si ottiene colpendo la parte alta del cilindro (il cilindro rimanere incollato nella guarnizione sulla parte bassa).
Attenzione, fare leva con strumenti metallici, potrebbe causare lesioni indesiderate, come anche colpi violenti potrebbero lesionare parti le meccaniche).
Giunto il momento di rimontare il tutto arriva la parte più difficile, ovvero infilare il pistone con le fascette dentro il cilindro.
Innanzitutto controllare di aver messo correttamente le fascette: Nella scanalatura c’è una tacchetta, la tacchetta deve cadere esattamente dove la fascetta si interrompe, oltre a ciò, se osservando la fascetta noterete che dove si interrompe il taglio non e’ dritto, occorre fare attenzione di incalzare la fascetta sul cilindro nel verso giusto, ovvero quello che permette alla fascetta di stringersi maggiormente sul cilindro stesso. Nel caso la fascetta è indossata per il verso errato, noterete che stringendola con le mani lungo la scanalatura, a un cero punto le punte del taglio di interruzione andranno a cozzare sulla tacchetta posta nella scanalatura (la sede della fascetta).
Se oliato bene tutto (con qualche goccia), il pistone non ne vuol sapere di entrare nel cilindro, evitare assolutamente gesti isterici, e forzature di martello, e agire in questo modo:
Togliere il pistone dalla biella; Per fare ciò occorre togliere il perno che tiene assieme le parti, incominciamo quindi con il rimuovere una “molletta” (delle due) che ostruisce l’uscita del perno e battiamo leggermente dall’altro lato con qualche cosa che si infili nel buco e faccia pian piano uscire il perno. Una volta sfilato il perno il pistone è tolto.
A questo punto (avendo pistone e cilindro in mano) infilare il pistone nel cilindro risulterà molto più facile , se non ce la facciamo possiamo comunque tentare l’ultima carta portandoci la sera e letto entrambi i pezzi e anziché risolvere il cubo magici, concentrarci su come risolvere questo dilemma!
Una volta infilato il pistone nel cilindro, lo lasciamo fuori quel che basta per riagganciarlo alla biella senza toglierlo completamente dal cilindro; Fatto ciò, mettere la testa al suo posto, chiudere i quattro dati di fissaggio, e il gioco è fatto!
Per togliere e rimettere le mollette che tengono fermo il perno del pistone, occorrono delle pinze con il becco a punta, o comunque delle pinze con un becco apposito; Può succedere che queste mollette una volta asportate non siano più buone per via del fatto che si deformino nel toglierle; In tal caso sostituirle!
P.S. Per mollette si intende: Fermi metallici di firma circolare, con caratteristiche elastiche.

Argomenti nella stessa categoria